Progetto

Descrizione e analisi della proposta progettuale

Il progetto "necessARIA" nasce dall’esigenza di analisi, promozione, sviluppo, collaborazione e condivisione delle competenze e delle politiche sul tema della qualità dell'aria, a partire dagli edifici scolastici. L'obiettivo primario dello studio è di garantire la salute delle persone all'interno degli ambienti di vita e di lavoro. Migliorare la qualità dell'aria indoor nelle scuole si tradurrà in un beneficio significativo per tutta la vita sulla salute degli studenti, del personale docente, tecnico amministrativo, del personale di ditte esterne e non, anche nell'ottica dell'inclusione, come sottolineato nelle DPCM 26 luglio 2022 (Linee Guida).

Il progetto mira ad analizzare il tema della qualità dell'aria nelle scuole italiane, possibili soluzioni tecniche e tecnologiche, classificare e parametrizzare il patrimonio costruito che può fornire casi pilota per operare concretamente al miglioramento della salute degli occupanti. Il progetto "necessARIA" ha l'ambizione di trasformare il problema della IAQ (Indoor Air Quality) in un'opportunità che consenta di attivare la cooperazione tra il settore della sanità, degli enti pubblici e della scuola.

Un corretto ricambio dell'aria interna, condizione spesso non soddisfatta dalla sola apertura delle finestre, migliora la IAQ, contribuendo anche alla diminuzione di un'eventuale presenza di aerosol infetti. Ciò richiede l'utilizzo di sistemi e strategie specificamente dedicati, che devono però al contempo minimizzare il loro impatto dal punto di vista energetico, ambientale e acustico e garantire la salute degli occupanti. Dal punto di vista pratico vi è l'esigenza di disporre di linee guida e strumenti di ausilio alle politiche, alle normative europee e nazionali, basati su paradigmi legati non solo ad aspetti tecnologici, ma anche alla salute e al benessere degli occupanti. L'attività sperimentale sarà affiancata dall'installazione di sistemi di ricambio dell'aria negli edifici scolastici le cui caratteristiche saranno delineate dalle esperienze delle unità operative coinvolte approfondite nella prima parte del progetto.

"necessARIA" ha come ulteriore obiettivo quello di elaborare uno schema tipo di bando di gara per progettazione, fornitura, posa e manutenzione. I sistemi di ricambio dell'aria saranno 35, suddivisi tra nord e sud Italia. Le installazioni saranno effettuate in edifici rappresentativi per le diverse condizioni climatiche e le strutture scolastiche. Per la natura e la complessità del tema affrontato verrà adottato un approccio interdisciplinare, dinamico e innovativo con il possibile coinvolgimento di ulteriori attori e stakeholders. Particolare enfasi verrà dedicata alle attività di disseminazione, formazione e divulgazione.

Scarica qui la nostra brochure

Cronoprogramma

“necessARIA” racchiude in se una vasta rete di obbiettivi che, disposti secondo una precisa linea logico/organizzativa, sono volti al raggiungimento di un disegno progettuale molto più ampio. 
Sul piano operativo è stato realizzato un dettagliato cronoprogramma volto a monitorare lo stato di avanzamento del programma e il raggiungimento dei propositi.

Obiettivi Specifici

Obiettivi del progetto

Obiettivo generale

Il progetto “necessARIA” mira ad analizzare il tema della qualità dell'aria nelle scuole, individuare soluzioni tecniche e tecnologiche, per migliorare lo stato di salute degli occupanti e ridurre i consumi energetici. Il progetto vuole supportare le politiche, la normativa nazionale e europea per le scuole e per altre destinazioni d'uso.

Obiettivi specifici

  • Caratterizzazione della tematica IAQ (Indoor Air Quality) e salute nelle scuole italiane a partire dalla condivisione e integrazione delle esperienze pregresse dei partner di progetto;
  • Creazione di una procedura per verificare l'efficacia di interventi per il ricambio dell'aria nelle scuole dal punto di vista sanitario, della qualità dell'aria indoor ed energetico
  • Coinvolgimento del personale scolastico
  • Valutazione delle prestazioni degli interventi per il ricambio dell'aria già installati applicando la metodologia descritta sopra
  • Definizione dei criteri che un intervento impiantistico per il ricambio dell'aria deve possedere a partire dai risultati delle attività precedenti, compresa la manutenzione.
  • Installazione soluzioni per il ricambio dell'aria - VMC in edifici esistenti
  • Analisi e integrazione dei dati per la valutazione degli aspetti sanitari, impiantistici, IAQ e dei costi a supporto delle politiche e alla normativa
  • Trasferimento dei risultati a edifici con destinazioni d'uso diverse dalle scuole
  • Attività di divulgazione e trasferimento delle conoscenze, attività di disseminazione

Azioni

Il progetto "necessARIA" si basa sulla collaborazione, l'integrazione delle competenze e lo studio sinergico delle realtà scolastiche italiane attraverso il coinvolgimento dei quattro gruppi di esperti:

  • Unità Operative (U.O.) sanitarie, con competenza nei temi della salute, epidemiologici e di esposizione ai rischi
  • U.O. tecnico-impiantistiche, con competenza sull'efficienza energetica, sugli edifici, sui sistemi impiantistici e sulle componenti dell'involucro dell'edificio
  • U.O. laboratorio ambiente, con competenza sulla IAQ, le procedure per il monitoraggio e l'interpretazione dei dati raccolti con particolare focus sugli inquinanti indoor, sui parametri microclimatici e acustici.
  • U.O. Regioni e Province Autonome, quali decisori politici e gestori delle scuole, interfaccia verso la popolazione attraverso attività di divulgazione.

Le azioni proposte nel progetto "necessARIA" sono raggruppabili in otto punti, elencati di seguito

1. Individuare le strategie di ricambio dell'aria negli edifici scolastici che influiscono sulla salute degli occupanti, sulla IAQ e sugli aspetti energetici fra cui sistemi di ventilazione meccanica controllata (VMC), ventilazione ibrida e ventilazione naturale

2. Definire le caratteristiche progettuali, di installazione e di manutenzione dei sistemi di ricambio dell'aria al fine di installare soluzioni negli edifici scolastici in modo ottimale

3. Misurare l'efficacia delle strategie di ricambio dell'aria dal punto di vista sanitario

4. Misurare l'efficacia delle strategie di ricambio dell'aria sotto l'aspetto della IAQ

5. Misurare l'efficacia delle strategie di ricambio dell'aria in termini di efficienza energetica

6. Correlare i punti precedenti ai costi di intervento e di gestione per ottenere un'analisi dettagliata dei costi-benefici

7. Divulgare, disseminare e sensibilizzare utenti delle scuole, decisori politici e la popolazione sul tema della IAQ e degli aspetti sulla salute

8. Supportare e promuovere l'aggiornamento legislativo e normativo.

Grazie alle competenze delle U.O. del settore sanitario l'attività di ricerca applicata è mirata alla valutazione degli aspetti igienico-sanitari e delle condizioni di rischio per esposti in luoghi interni ed in particolare nelle scuole e in altri ambienti.

Verrà svolta una attività sulla sorveglianza epidemiologica e sanitaria delle malattie infettive e non, con riferimento in particolare alle malattie emergenti e riemergenti o patologie correlate agli ambienti indoor e di lavoro scolastico, in relazione anche alle strategie di ricambio dell'aria e agli impianti di ventilazione naturale o meccanica. Tramite questionari verrà studiata la potenziale correlazione con eventuali patologie allergiche, psicolavorative o patologie correlate agli ambienti indoor e di lavoro scolastico.

Privacy link